Ultime notizie di Business e Conoscenza Live Feed: Impresa Tecnologia Gestione della conoscenza Web Innovazione
Google

martedì 13 novembre 2007

Mobango, numeri da record

Mobango (http://www.mobango.com/) il social network che permette di pubblicare, convertire, condividere gratuitamente contenuti auto-prodotti fruibili dal telefonino, annuncia oggi di aver superato i 2 milioni di utenti registrati.
La community, nata dalla mente geniale dell'imprenditore Fabio Pezzotti, e ora diffusa in tutto il mondo, mette a disposizione gratuitamente spazio su Internet per archiviare musica, video, foto, giochi e una piattaforma per condividere con gli amici in un “Wap Locker” – un piccolo armadio digitale personale - qualsiasi tipo di contenuto realizzato con il proprio cellulare.

In costante crescita, dal giugno 2007 a questo momento, Mobango ha fatto registrare un incremento medio del 40% fra pagine viste e utilizzo dei servizi integrati nella piattaforma e da ottobre 2007 ha visto, per la prima volta, l'uso delle applicazioni da cellulare superare quello web.

“La crescita di Mobango rispecchia la grandissima produzione di contenuti autonomi che sta avvenendo a livello planetario da parte di appassionati, giovani e non solo, che usano sempre più i cellulari per condividere con amici o gruppi di persone con i medesimi interessi foto, videoclip e altro", ha dichiarato l'amministratore delegato dell'azienda.

A mio avviso nei prossimi anni assisteremo ad una rapida diffusione di applicazioni di questo tipo che ci accompagneranno in ogni momento della giornata. In quest'ottica potremo condividere le nostre emozioni con gli amici semplicemente registrandoci alla community e usufruendo dei preziosi servizi di file sharing come ci trovassimo uno accanto all'altro anche a se siamo a centinaia di km di distanza. Non lasciatevi scappare questa opportunità...mobango vi aspetta!.

3 commenti:

Antonio Candeliere ha detto...

interessante

Enrico Giubertoni ha detto...

decisamente interessante soprattutto per un paese come il nostro molto attaccato ai cellulari: vado subito a provarlo

Antonio Lieto ha detto...

Hai ragione. E' davvero interessante. A proposito di cellulari anche Google sembra aver colto che i dispositivi mobili rappresentano il business del futuro:

http://rasputinstarec.blogspot.com/2007/11/android-e-google-si-lancia-nel-mobile.html

Posta un commento

 
Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-Noncommercial-Share Alike 2.5 Italy License.